Sempre giovani in biciclettaQuesto pomeriggio, sabato 8 marzo alle ore 17 a Senigallia, c’è il Critical Mass promosso dal Movimento Lento Ciclabile Senigalliese (MLCS), costola mentale dell’ottimo Quilly. Vi invitiamo ad esserci, in bicicletta.

Proprio a Quilly dedichiamo questo post. Glielo dedichiamo per aver avuto l’idea e averla coraggiosamente diffusa e promossa, anche attraverso una bellissima lettera-manifesto che qui riproponiamo.

Il tutto, oltre a farci sentire un po’ a San Francisco, ci ricorda una pubblicazione risalente al 1988, firmata dal dott. Emilio Missaglia e promossa da Carlo Riginelli, animatore dell’Associazione “La Nuova Meta” (Pro Natura). Ve la vogliamo segnalare.
Sempre giovani in bicicletta” è un pratico manuale, con brevi e utili informazioni per il ciclista amatoriale: come è fatta una bicicletta, cosa è meglio mangiare se si pratica questo sport, come allenarsi, come vestirsi. Crediamo possa contribuire ad accrescere una diversa cultura della mobilità. Continua a leggere…

Quando di fronte all’“alternativa” DC-PCI, Indro Montanelli suggeriva di votare turandosi il naso, forse nemmeno lui poteva immaginare a quale punto di sfascio saremmo arrivati in questi tempi che non a lui ma a noi tocca vivere.
Di democratico è rimasto solo il diritto di voto: il formale diritto di fare un segno su una scheda.
Tutto il resto è negato. Continua a leggere…

Tra le tante carte finite in alcuni fascicoli della Procura della Repubblica, Procura che si da il caso avesse avuto a che fare con alcuni aspetti di questa strana e contorta vicenda, c’era anche questa fotocopia. Si la fotocopia “d’epoca” di un articolo del Corriere Adriatico del 7 gennaio 1998, un articolo firmato dall’allora giovanissimo biologo David Fiacchini.

“Il depuratore guarda al futuro”, di David Fiacchini

A distanza di dieci anni esatti riproponiamo letteralmente alcuni passi. A noi hanno dato spunto per riflettere. Scriveva all’epoca Fiacchini:

[…] è oramai in fase operativa l’innovativo progetto della fertirrigazione […] L’impianto di Senigallia fornisce oltre 10.000 metri cubi di acqua al giorno che attualmente servono per irrigare 200 ettari circa di terreni coltivati […] Se questa tecnica venisse attuata in tutti gli impianti di depurazione si avrebbe, come primo risultato positivo, una sensibile riduzione dei prelievi di acqua dai vari pozzi e dal fiume stesso, che nel periodo estivo presenta evidenti e prolungati fenomeni di secca enormemente dannosi per la fauna e la flora autoctona.

Abbiamo poi pensato di sottoporre tre semplici domande all’Autore. Eccole qui, con le risposte appena giunte. Grazie David. Lasciaci chiudere con un augurio: speriamo che le tue indicazioni e gli stessi auspici non restino solo parole sul web. Continua a leggere…

Un concerto per voce di sopranista e clavicembalo al Teatro Carlo Goldoni di CORINALDO.
Venerdì, 7 marzo 2008 alle ore 21. Ingresso Libero.

Il titolo del concerto ha tutto il gusto barocco del genere musicale presentato: il canto funambolico e teatrale dell’antica voce di sopranista (quella di Farinelli, per intenderci) accompagnato da uno strumento d’epoca: il clavicembalo. Per gli amanti dell’opera barocca e della musica del Settecento si eseguiranno nella bella e rinnovata cornice settecentesca del Teatro Goldoni di Corinaldo arie d’opera degli autori più acclamati del Settecento: Vivaldi ed Haendel. Continua a leggere…

Finiamola con certi luoghi comuni. Criticare il governo, il Sindaco, chi comanda in generale è un esercizio essenziale ed anche estremamente utile per la democrazia. Però è altrettanto opportuno quel tributo di onestà che si deve, nei confronti del “palazzo” con un gesto, un segno, un cenno di apprezzamento, quando questo fornisce le risposte giuste. Quando si attivano quei meccanismi virtuosi che sono l’olio che lubrifica il motore della civile convivenza.

Così scrivevo al Sindaco nel gennaio scorso: Continua a leggere…

Il logo de “Gli Adriatici”(segue…) Tra noi e l’atlantico svettano i “Picos De Europa”.
Sulla carta dovremmo avere circa 45 minuti di volo, ma la benzina scarseggia e non è possibile rifornire a Leon!
Verifichiamo attentamente che autonomia residua dovremmo avere con la benzina rimasta nei serbatoi, 1 ora e 30 minuti stimati…
Ciò significa che una volta raggiunta Asturias non abbiamo altra scelta che atterrare; tornare indietro fino a Leon potrebbe voler dire: finire il carburante in finale; e comunque gli altri possibili alternati sono tutti più lontani. Continua a leggere…