Qualcuno ricorda il racconto di Carlo Ciccioli (deputato PdL) fatto lo scorso luglio, e da noi riproposto su questo sito? Bene, quella registrazione è alla base di un articolo di Sandra Amurri e Giorgio Meletti su “Il Fatto Quotidiano” di oggi, articolo richiamato anche in prima pagina, dal titolo “Poltrona Frau, silenziatore alla camera“.

Un grazie a “Il Fatto”, e in particolare a Sandra Amurri. E’ stata lei ad accorgersi del nostro podcast rilanciato su Facebook (potenza dei social network) e da lì ha approfondito, trovando conferma da Ciccioli che ha anche fornito tutta la documentazione.

Era lo scorso 23 luglio quando Carlo Ciccioli, parlamentare del PdL, è intervenuto al dibattito “Democrazia senza partiti“, organizzato da Radicali Marche, che ha visto presenti anche Geppi Rippa e Mauro Mellini. Durante il suo intervento, Ciccioli racconta di un episodio accadutogli qualche anno prima, quando era ancora deputato di Alleanza Nazionale e aveva “osato” presentare una interrogazione parlamentare sul “salvataggio” di Poltrona Frau, azienda con sede anche nelle Marche, a Tolentino.

Siccome pensiamo che l’accaduto sia esemplare, e anche un poco stimolante, ve lo facciamo raccontare di nuovo, direttamente da Carlo Ciccioli. Buon ascolto.

Sicché, anche a da noi qualcuno s’è accorto che nel PdL esiste un minuscolo, lievissimo, impercettibile problema di legalità.
In realtà, accorgersi non è il termine più appropriato. Nessuno aveva notato niente, finché da Roma non è arrivato il dispaccio con la defenestrazione di Fini. Lo stesso Fini ha avvertito i seguaci che la rottura era avvenuta sui temi della legalità, della giustizia, dell’etica e di svariati altri punti chiave dell’azione di governo.
Tutti temi – è bene ricordarlo – su cui fino all’altro ieri nessuno dei finiani aveva eccepito alcunché: le 39 leggi vergogna in quindici anni anni sono state votate senza fiatare, la legge elettorale pure, gli inquisiti in Parlamento andavano bene, sulle autorizzazioni all’arresto si votava seguendo gli ordini di scuderia, allineati e coperti pure sul conflitto d’interessi. Continua a leggere…

Qualche tempo fa scrissi un articolo qui su Popinga che riguardava il neonato Partito Democratico, nel quale mi riservavo di compiere valutazioni future su quello che succedeva nel centro destra.

Gli avvenimenti degli ultimi giorni, da ultimo il fuori onda di Gianfranco Fini “captato” da Repubblica tv mi inducono a scrivere quello che, da semplice persona interessata alla politica, penso.

Continua a leggere…