Invitato a parlare sul tema “comunicare la speranza” per l’ultimo incontro della Scuola di Pace di Senigallia, Ilvo Diamanti, sociologo e politologo, docente dell’Università di Urbino, è stato tutt’altro che accademico. Al contrario è apparso combattivo, convincente, e motivato a suscitare la reazione dal pubblico, che non è restato certo indifferente. L’incontro è  ora riascoltabile integralmente su questo sito.

La speranza è fiducia nel futuro, l’auspicio che i propri ideali si realizzino, e magari che si possa sopravvivere per vederli realizzati. Ma oggi, afferma Diamanti, “non c’è tanto posto per la speranza“. Ma perché fiducia e futuro sono parole così lontane? Continua a leggere…

Riporto un’illuminante lettera pubblicata oggi sulla rubrica Italians, curata da Beppe Severgnini sul Corriere on-line, che mostra con spietata lucidità e profonda amarezza la condizione dei giovani oggi in Italia. Continua a leggere…

Ieri sera, al teatro del Portone di Senigallia, si è tenuta una bella conferenza sul tema “Chi ha rubato Dio ai giovani”. Sul manifesto che pubblicizzava l’evento, i tre maggiori indiziati di questo “furto” erano tre grandi filosofi ateisti come Marx, Freud e Nietzsche.
Il primo a prendere la parola è stato il professor Mancini, docente dell’università di Macerata, che ha elencato le tre principali forme di negazione di Dio. Continua a leggere…