Questo non è un articolo contro il Mezza Canaja. Questa è un’apologia del Mezza Canaja.
È l’invidia dei borghesucci a stipendio fisso e col mutuo sulle spalle, per le avanguardie rivoluzionarie senza stipendio e senza mutuo.
È l’ammirazione inconfessata del popolino verso chi ha licenza di fare come gli pare, con o senza Lodo Alfano.
Diciamoci la verità: da noi le regole sono un optional. Noi viviamo bene dove comanda il più forte o quello che alza di più la voce. E anche se non siamo noi a comandare, stiamo lo stesso al gioco, sperando domani di prenderci la rivincita.
 
Ad esempio, chi non vorrebbe risparmiare i soldi dei manifesti, per pubblicizzare la Sagra della Quaglia o la Festa del Carciofo?
A chi non piacerebbe prendere una bomboletta spray e riempire i muri di Piazza Roma di frasi d’amore per la DIGOS?
Chi non vorrebbe metter su un ristorantino o un campeggio, senza aver tra i piedi l’Ufficio d’Igiene?
 
Basta volere, dice il Mezza Canaja.
Ovviamente a tutto c’è un limite, anche perché pisciare fuori dal vaso non sta bene.
Ad esempio, attaccare l’Angeloni su Villa Bucci è sconsigliato, per non beccarsi le tirate d’orecchie da un’Amministrazione che poi, se serve, è disposta a chiudere un occhio.
Ma ci sono anche fili da non toccare. Pubblicare fotomontaggi del Papa col preservativo o occupare i locali della Curia attira gli strali di tutto l’arco costituzionale oltreché la scomunica perpetua.
Ecco la regola aurea da seguire per tutti, a maggior ragione per il Mezza Canaja: fottersene delle regole purché non si infastidisca l’Autorità.
Perché il Potere perdona tutto, tranne il reato di lesa maestà. Pretende rispetto per sé, e intanto consegna il far west a tutti gli altri.

6 Commenti

  • 1. Gianluigi Mazzufferi (6 ottobre 2009, 10:44 pm) :

    Mi sembra corretto ed opportuno segnalare quanto segue.

    Questo post è già stato pubblicato sul numero di ottobre di Logos (anno II N.3 ), pagina 5, con il titolo:” Il lodo Angeloni: impunità garantita al Mezzacanaja

    Nulla togliendo all’Autore a cui rinnovo i complimenti.

  • 2. LorenzoMan (9 ottobre 2009, 4:51 pm) :

    Certo che questa città , se non ci si inventa qualcosa, è veramente noiosa… 😉

  • 3. serena (9 ottobre 2009, 8:08 pm) :

    diabolici 🙂
    a quando la supercazzola?

  • 4. Gaspa (9 ottobre 2009, 9:13 pm) :

    Già, senza assessori super-dotati, mariti del sindaco, battibecchi tra Quilly e Scaloni e senza il Mezza Canaja, come faremmo a sopravvivere?

  • 5. Riccardo Paradisi (14 ottobre 2009, 1:18 am) :

    Caro Andrea,
    complimenti. Smascherare con l’ironia e con le notizie “i rivoluzionari” del mezza canaja è la cosa migliore. Poi certo anche polizia e carabinieri dovrebbero poter intervenire quando questi bravi ragazzi esagerano.

  • 6. manuela fraboni (18 settembre 2010, 9:35 am) :

    infatti se parliamod’ironia signor andrea ha ragione. voi vivete bene se fate come vi pare. in modo particolare i suoi parenti! per voi non c’è governo superiore. la libertà è incondizionata e se si cercano di rimettere le regole etiche necessarie allora si tortura una persona per più di trent’anni. questa è la sua città? o queste sono alcune persone della città? io sono intelligente opto per la seconda ipotesi.

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>