Toga da magistratoLoro si, sono davvero intoccabili: sono i magistrati!

Attingo a notizie generiche apparse su tutta la stampa, quelle a cui si può far riferimento sentendo un telegiornale o scorrendo qualche quotidiano. Alla fine mi piacerebbe sapere se la mia opinione è fuori dalle cose, dai fatti e dal tempo o se invece non meriti anche un pizzico del vostro sdegno, come io lo sento ribollire in me.

Prima domanda. Cosa dovrebbe fare la Magistratura inquirente se non indagare?

Ebbene prendiamo atto che una Procura indaga, come dovrebbe sempre fare quando ha “notizia di reato”. Può anche capitare, siamo tutti uomini fallaci, che gli indagati siano altri colleghi magistrati, di altra Procura.

Una eccezione? No. Non lo dovrebbe essere ma vedremo che questi sono, a tutti gli effetti, davvero “intoccabili”. E nell’altra Procura cosa fanno? Subito indagano i colleghi della Procura dirimpettaia! Continua a leggere…

Ed ora cosa faccio? Dopo essere stato un Democristiano praticante, dopo aver lasciato ogni impegno politico celando le mie delusioni di tangentopoli rifugiandomi nel lavoro e nella famiglia, dopo aver ripreso nuove speranze nel PD, ora sono costretto ad assistere al coro di consensi tributati all’Onorevole Ministro Mastella, dal quale mi dissocio.

Umana comprensione per un uomo imputato è un fatto dovuto e sentito, ben altra cosa la solidarietà politica regalata senza meriti ad un personaggio della “Casta”; si signori, perché se costui non è uomo della Casta qualcuno si faccia avanti per indicami un personaggio che, al pari di Mastella, possa essere così etichettato. Continua a leggere…