Ed ora cosa faccio? Dopo essere stato un Democristiano praticante, dopo aver lasciato ogni impegno politico celando le mie delusioni di tangentopoli rifugiandomi nel lavoro e nella famiglia, dopo aver ripreso nuove speranze nel PD, ora sono costretto ad assistere al coro di consensi tributati all’Onorevole Ministro Mastella, dal quale mi dissocio.

Umana comprensione per un uomo imputato è un fatto dovuto e sentito, ben altra cosa la solidarietà politica regalata senza meriti ad un personaggio della “Casta”; si signori, perché se costui non è uomo della Casta qualcuno si faccia avanti per indicami un personaggio che, al pari di Mastella, possa essere così etichettato. Continua a leggere…

All’opposizione i capaci di tutto.
Quelli che oggi fanno le verginelle e si preoccupano del bene del Paese, quando per cinque anni hanno calpestato i più elementari principi di civiltà politica e di legalità. Allineati e coperti, agli ordini del Capo. Per loro, la legge e la carta igienica sono la stessa cosa.
Loro prima sbullonano le traversine e poi si preoccupano se il treno deraglia. Continua a leggere…