Per dimostrare la falsità innata di Silvio Pinocchioni e del suo staff propagandistico basta prendere il suo libro elettorale “La Vera Storia Italiana” a pag 154, dove, con una eloquente tabella, il Premier uscente (e speriamo non rientrante), dimostra come negli ultimi 5 anni il reddito medio degli italiani sia cresciuto dai 24.670 dollari del 2001 ai 27.119 dollari del 2006.

Insomma secondo il Cavaliere gli italiani hanno guadagnato mediamente ben 2449 dollari in 5 anni (un aumento di ben il 10%)!

A qualcuno è però venuto un dubbio: perchè i conti sono stati fatti in dollari e non in Euro?

Continua a leggere…

Vorrei esprimere il mio sdegno più assoluto a riguardo del “nuovo”, o per meglio dire vecchio e scellerato, metodo di scelta degli scrutatori di seggio che verrà adottato durante le prossime elezioni politiche: ritengo che siamo ritornati, grazie a chi ha legiferato questa scempia legge elettorale, al Medioevo politico.

Mentre negli ultimi anni sostanzialmente i potenziali scrutatori venivano sorteggiati tra gli iscritti ad una lista, ora il ns. bel Governo ha deciso che a scegliere dovranno essere le commissioni elettorali a loro completa discrezione (RACCOMANDAZIONI).

Ora mi chiedo: chi pensate entrerà, in primis, a far parte di questi “eletti”?
Risposta: In primis persone che saranno quanto meno “vicino” (per dire un eufemismo) ai partiti!

Nel caso in cui ci fossero schede dubbie come pensate che tali scrutatori si comporteranno?
Risposta: Ragionevolmente favorendo la loro parte politica o quanto meno coloro che hanno favorito il loro inserimento come scrutatore di seggio!!!

Dov’è finito il senso di trasparenza?
Risposta: Il Governo pensa che la trasparenza sia sacrificabile in favore degli interessi dei partiti!

L’altra sera, guardando L’Infedele, ho finalmente realizzato quello che già molti, probabilmente, considerano ovvio e accertato da tempo: il Parlamento è già stato eletto… pardon, nominato!

Già, perché il 9 e 10 aprile avremo il diritto/dovere di apporre sulla scheda giusto una croce, e nulla più. Non è concessa alcuna preferenza ai candidati (ma le idee non camminavano sulle gambe delle persone? forse non oggi).

Continua a leggere…