Casa colonica abbattuta (Senigallia, via Capanna)

Quando la stagione è quella delle candidature, può essere più facile valutare una persona: basta mettere a confronto le sue parole con quelli che sono stati i suoi comportamenti. Nel caso in questione, vorrei esprimermi su Maurizio Mangialardi, oggi aspirante sindaco, assessore in carica del nostro Comune da dieci anni. Un’occasione d’oro per tutti noi cittadini, appunto in questo periodo elettorale, in quanto ci sembra di valere un po’ più del solito.

C’era a Senigallia un tipico esempio di casa colonica marchigiana. Di valore non solo per la forma, ma anche perché in buono stato di conservazione. La stessa era stata oggetto nel tempo di numerose segnalazioni e di diversi studi. L’esempio iniziale è quello riportato da Renato Biasutti su la “Casa Rurale Italiana”, con gli studi di Alberto Mori, Lastenia Brigidi ed Athos Poeta; i più recenti, ed anche più conosciuti, quelli prodotti dai concittadini Renzo Paci e Sergio Anselmi, illustri storici scomparsi pochi anni orsono. Continua a leggere…

Il podcast della conversazione di Adriana Palombarini al Museo di Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi” di Senigallia

Come di tradizione, tutte le estati, l’accogliente sede del Museo ed il bellissimo chiostro di Santa Maria delle Grazie ospitano gli incontri denominati “Uomini e Paesaggi”.
Una iniziativa sulla scia del concerto estivo organizzato da Sergio Anselmi, promossa da Ada Antonietti e Remo Morpurgo dal 2005. L’intento principale è quello di approfondire la storia locale. Ancor meglio, scrive la stessa Ada Antonietti che oggi dirige il museo, questi momenti di studio e di divulgazione concentrano la loro “attenzione all’ambiente contadino” in quanto è il substrato che “più di ogni altro ha segnato i tratti distintivi di questa regione”. Continua a leggere…