A questo schifo immondo,
a questi delinquenti in doppiopetto che pretendono impunità per sé e tolleranza zero per tutti gli altri,
a un potere letteralmente fuori-legge,
ad un Parlamento ridotto a ristorante del presidente del consiglio,
a quelli che usano la Costituzione al posto della carta igienica,
ai capaci di tutto della maggioranza e ai buoni a nulla dell’opposizione,
a una cricca di complici e ad un popolo di rassegnati (o viceversa),

l’unica risposta è non restare indifferenti.

IO FIRMO

Senigallia, Corso 2 Giugno
Sabato 11 ottobre 2008, dalle 10:00 alle 20:00

25 Commenti

  • 1. Miko Tonti (11 ottobre 2008, 2:17 pm) :

    Andrea, come abbiamo discusso ieri, ti informo che io ed il consigliere comunale Graziano Cicetti inizieremo dalla prossima settimana (causa problemi burocratici non riusciamo da oggi) la raccolta delle firme contro il lodo Alfano, il nostro impegno non sarà quello di posizionare gazebo dove recarsi a firmare (intendo importantissimi anche quelli), ma di andare (soprattutto in periferia) direttamente dalla gente… per così dire: se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna…
    Esorto tutte le persone che fossero interessate, compatibilmente con gli impegni che ognuno di noi ha, a partecipare attivamente, a suggerirci idee e segnalarci persone che sarebbero liete di firmare, ma che “non hanno voglia di andare alla montagna”!

  • 2. Claudio Cavallari (13 ottobre 2008, 2:59 pm) :

    Secondo me per il livore che metti nella lotta politica hai qualche problema psicologico. Parli e scrivi come se appartenessi ad un movimento di galantuomini e benpensanti, invece siete schiavetti compiacenti del regime esistente a Senigallia tutto basato sulla speculazione e sulla “informazione di riferimento”, di cui tu e tuo fratello siete uno splendido esempio. Pecunia non olet!
    Vi sarebbe piaciuto che Berlusconi si fosse reso disponibile a farsi tagliare le palle da fanatici come voi, comunistelli radical chic! Per fortuna siete una razza in rapida estinzione e Lui con le palle sta dimostrando di saperci fare!
    E’ pur vero che i cittadini debbano essere tutti uguali di fronte alla legge, ma altrettanto debbono esserlo di fronte alla Giustizia.
    La Giustizia non è il primo potere dello stato.
    Scusami ma non gradisco ricevere le tue chat; a 74 anni suonati ho ancora voglia di lavorare, per dare la “paga” agli intellettuali del regime.

    Claudio Cavallari
    direttore del Gruppo Sprint

  • 3. Mirko Tonti (13 ottobre 2008, 5:34 pm) :

    Prima di dar fiato alla bocca proporrei a Cavallari di andarsi a leggere le carte del processo in cui é imputato il Cavaliere e poi mi dica se sono i giudici ad avercela con lui!! I fatti sono fatti!!

  • 4. Andrea Scaloni (13 ottobre 2008, 5:51 pm) :

    Cavallari mi piace, perché si esprime sempre in maniera asciutta, precisa e documentata, e soprattutto senza slogan.
    Grazie a Cavallari vengo a sapere che io e mio fratello (che non c’entra niente, ma viene sempre messo in mezzo, come Franco&Ciccio) siamo schiavetti del regime e facciamo parte dell’informazione di riferimento.
    Bella anche la citazione dotta: pecunia non olet, probabilmente riferita al fatto che noi comunistelli radical-chic, per fare quest’informazione di riferimento, siamo a libro paga della Zarina, com’è noto.
    Cavallari, un consiglio: qualsiasi cosa fumi, prendila buona, ché sennò vedi l’effetto che ti fa…?!

  • 5. quilly (13 ottobre 2008, 10:54 pm) :

    “Scusami ma non gradisco ricevere le tue chat”… il significato di questa frase?
    Cavallari avrei tante cose da dire, tutte passibili di querela…
    Dato che però non mi va di tenermi il rospo dentro, la prossima volta che ti incontro te le dico in faccia senza testimoni…

  • 6. Marco Scaloni (14 ottobre 2008, 1:14 pm) :

    Ero io in chat con Cavallari, al quale avevo segnalato il mio post sul video in Consiglio Comunale. Che non ha gradito, evidentemente.

    Per lui chi – su una specifica questione – è d’accordo con il Sindaco, diventa “schiavetto compiacente”. Chi propone iniziative che l’Amministrazione Comunale accoglie, diventa “intellettuale del regime”.

    Comunque ho dato mandato all’avv. Giulia Bongiorno di seguire la cosa, nel caso si ravvisassero gli estremi per una querela contro Cavallari.

  • 7. Gaspa (14 ottobre 2008, 2:15 pm) :

    Contro la demenza senile c’è un buon medico: redz.
    L’interessato può trovarlo qui.

  • 8. serola (14 ottobre 2008, 6:23 pm) :

    “Secondo me per il livore che metti nella lotta politica hai qualche problema psicologico”: beh, mi sa che di livore ce n’è parecchio in giro… e anche taaaanta coda di paglia, perché effettivamente il Berlusca non è stato mai esplicitamente nominato: se qualcuno lo risconosce immediatamente nelle azioni/imputazioni elencate sopra, ci sarà qualche motivo…
    Comunque io condivido lo sdegno civico di Andrea, se tutti gli italiani ci mettessero la stessa passione non avremmo ‘sti politici penosi (di sinistra-centro-destra) al governo.
    Ciao
    Sere

  • 9. Andrea C (22 ottobre 2008, 11:44 pm) :

    Ci si rivede in piazza Roma sabato pomeriggio (salvo imprevisti) per un nuovo giro di raccolta firme.
    Come sempre senza polemiche politiche ma solo con tanto senso di civismo democratico ed egalitario, finché si può.

  • 10. Claudio Cavallari (28 ottobre 2008, 11:13 pm) :

    Debbo due risposte finali a questa malaugurata incursione tra gli uomini mascherati, di nome e di fatto, comunistelli e radical chic.
    Una la debbo ad Andrea sulla allusione ad un buon spinello distensivo, dicendogli che io non ho le sue conoscenze di fumo!
    Una a quell’altro uomo mascherato che si definisce Gaspa (rino) ed al suo sito demenziale (quello si!). Io la mia vecchia me la tengo e la considero un fatto naturale, che però non mi impedisce di realizzare programmazioni di altissimo livello come il nuovo http://www.sprintweb.tv. Vallo a vedere, rincoglionito tutto fuso!
    Claudio Cavallari, classe di ferro 1934 XII dell’era fascista!
    Lo sapete che ho fatto in tempo a fare il Figlio della Lupa ed il Balilla?

  • 11. quilly (28 ottobre 2008, 11:33 pm) :

    Caro Cavallari,
    ci siamo visti sotto il sottopassaggio e non ho avuto il coraggio di aggredirla verbalmente come avrei voluto…
    Non perchè rispetti lei e le sue idee che in realtà non rispetto affatto, ma perchè ho profondo rispetto per l’anzianità e la vecchiaia.
    Però mi consenta di chiederle di non eccedere in sperticate lodi verso sue creature come SprintWeb.tv che dal momento che sono sue, i suoi apprezzamenti sono poco credibili.
    So bene che sta seguendo le orme del suo idolo Silvio Quarto che suggerisce agli elettori di comprare azioni Mediaset quindi la smetta di lodarsi e se il suo prodotto è buono lo lasci dire a noi.
    Io le anticipo che a me farà schifo come tutte o quasi le iniziative che partono da lei…

  • 12. Gaspa (28 ottobre 2008, 11:59 pm) :

    Caro (neanche tanto) Cavallari, io sono nato nel 1975, XXX anno dopo Piazzale Loreto, dove il buon Benito finì la sua carriera a testa in giù, portando nella tomba il fascismo ed il pensiero unico.
    Oggi c’è fortunatamente la libertà di espressione e di critica, cosa che dovrebbero averle spiegato nell’ultimo trentennio.
    Ebbene si caro Caballo, in Italia, nel 2008, è possibile criticare il governo Berlusconi e le leggi che vengono emanate senza dover incorrere nelle sue dementi (quelle si) reprimende.
    Soprassediamo poi sulla “programmazione di altissimo livello” dei suoi siti; un bambino di 8 anni con blogger riuscirebbe a fare di meglio!!!
    Mi fermo qui per evitare querele, ma posso solo aggiungere che Cavallari una volta mi era simpatico, mentre oggi gli è rimasto solo il rancore, visto che lo hanno sbattuto fuori da ogni organizzazione e partito a cui si sia iscritto.
    Evidentemente non sta antipatico solo ai comunistelli radical chic.

  • 13. Andrea Scaloni (29 ottobre 2008, 12:16 am) :

    Cavallari, di me non hai capito niente.
    Io in vita mia non ho mai fumato nemmeno una sigaretta.
    Non sono né comunista, né radical-chic e manco chic.
    Non sono mascherato, né di nome né di fatto: di me conosci nome, cognome e faccia.

    Cavallari, io la dignità di dire quel che penso su Berlusconi e sui suoi finti oppositori del cosiddetto centrosinistra ce l’ho.
    Tu sei come Emilio Fede: la dignità è un lusso che non ti puoi permettere.

  • 14. Serena (29 ottobre 2008, 9:43 am) :

    Il Cavallari è illivoritissimo, altrochè!

    E comunque: “Claudio Cavallari, classe di ferro 1934 XII dell’era fascista!
    Lo sapete che ho fatto in tempo a fare il Figlio della Lupa ed il Balilla?” Mmmm, che culo (mi perdoni il termine assai poco radical-chich), c’è proprio da vantarsene! Personalmente, a me mette tanta tristezza…

  • 15. Vercellik (29 ottobre 2008, 5:59 pm) :

    Quasi tutti, chi più chi meno, instupidiscono con l’età, ma se uno parte già male… son drammi.

    Per esempio la Hack è del giugno 1922 eppure è bella sveglia e incazzata comunista e atea. Vabbé ma mica tutti posson esser geni, lo so.

  • 16. maddeche (29 ottobre 2008, 9:47 pm) :

    Tutta ‘sta canizza contro il Cavallari mi sconcerta, che ne direste di glissare elegantemente?
    Qualche volta sul suo sito (siti) ho trovato preziose risorse introvabili altrove, anche io vengo definito (a periodi) comunistello radical chic, però lo trovo sempre di buonumore e quando c’è lui ogni evento sembra epocale, la sua è una caciara positiva.

  • 17. serena (29 ottobre 2008, 10:55 pm) :

    Solo i comunistelli radical-chic glissano elegantemente, Maddechè 😉

  • 18. quilly (30 ottobre 2008, 5:01 am) :

    Paolo, è come la storia che il fascismo ha bonificato le paludi e fondato città…….

  • 19. Claudio Cavallari (1 novembre 2008, 9:35 pm) :

    Mi ero ripromesso di rispondere a questi ragazzi un pò “caga sotto” che adorano la zarina.
    Secondo me, Quilly ,che si rammarica di non avermi aggredito, ha avuto paura, sapendo per certo, che lo avrei distrutto a parole: lui è tanto fifone che si nasconde sotto falso nome.
    Poi non mi rendo conto che cazzo possa avere da imputarmi! Telefonami, ci possiamo sempre incontrare per un bel match fanta-politico, con la promessa che non ti presenterai con la maschera.
    Gaspa, che è un romantico, dice che c’è la libertà di espressione e di critica. Dove?
    A Senigallia certamente no, io che ho il coraggio di parlare e scrivere solo la prossima settimana dovrei pagare alla Vs cara zarina 25.000 euro di danni al marito per un articolo sul Liceo scientifico in cui ho scritto la pura verità. Hai capito 25.000 euro che sarebbero 50 milioni.
    Gaspa me li presti? Circa le mie fortune politiche aspetta qualche giorno e poi ti sarò preciso.
    E’vero che Veltroni è in affari con Giovanni Giometti?
    Io ho capito che di computer non ci capisci un cazzo ,come in genere voi bloggher, pesuntuosi, vieni nel mio laboratorio e ti faccio un test sui sistemi di lavoro.
    Magari fatti accompagnare da Marco Scaloni che lui ci capisce, ovviamente non di Mac.
    Tu il Mac lo sai usare? Altrimenti non non ti posso fare il test! Voi che usate il PC vivete nel limbo informatico.
    Andrea sul fatto degli spinelli, Berlusconi e Fede non c’entrano un cazzo. Confermami o meno, di avermi invitato, quantomeno, a farmi una canna!
    Serena, voi a Corinaldo siete un pò tutti tocchi. Figuriamoci se puoi parlare del Duce! Non sei nemmeno riuscita a captare la mia provocazione… lo dirò a Ilario!
    Vercellik, altro uomo mascherato, ha scoperto la cura. Per non invecchiare basta essere come la hack, comunista doc, perché finora gli ha reso fare la comunista.
    Caro Madchè, una delle più belle penne del borgo, come fai a sopportare questi caga sotto?
    Adesso mi sono rotto… andate a vedere uno dei miei dieci siti, realizzati in ambiente Joomla; che ne pensi Gaspa (rin) di Joomla, vi fareste una cultura… europea.
    Datemi dei suggerimenti sull’inedito “sprintweb.tv”, li apprezzerei.
    Non ve la fate sotto.
    Voi siete al riparo anche dalla zarina.
    La sta scaricando anche Mangialardi, e voi li attaccati, fino alla …me, pardon morte!

    Claudio Cavallari 338 9903281 331 7079262 071 6609215
    cavallari34@mac.com
    cavallari.sprintonline@gmail.com
    se volete mandarmi qualche vostra opera filmata! magari una mucchiata
    ps. x quilly
    A Senigallia il Duce ha fatto la Rotonda e la Gil i monumenti più adorati dalla zarina!

  • 20. Gaspa (2 novembre 2008, 9:30 am) :

    Cavallari, io ho già visto la sede di sprint: si tratta di uno sgabuzzino fatiscente in mezzo ad uno zoo con anatre, gatti e carlini.
    Un posto abbastanza bucolico, ma che non ricorda certo gli uffici delle aziende informatiche!

    Per il resto, se lei continua a diffamare la gente non si può lamentare se viene querelato.

    Se continua di questo passo, la querelo pure io.

  • 21. quilly (2 novembre 2008, 10:58 am) :

    La prossima volta che incontro Cavallari ci faccio un discorsetto…….

  • 22. quilly (2 novembre 2008, 1:01 pm) :

    Anzi lo faccio subito.
    Impossibile citare tutti gli errori di grammatica presenti in questo commento. Ci sono frasi totalmente incomprensibili e poi si scrive ammucchiata e non “mucchiata”. Inutile conoscere Joomla se poi non si sa scrivere nemmeno una riga senza infarcirla di errori.
    Del resto i giornali di Cavallari non li legge nessuno nemmeno se sono gratis, in compenso me li dava un mio amico edicolante per accendere il fuoco del caminetto. Un altro mio conoscente che vendeva borse invece li usava per riempirle e metterle sulla bancarella. Altri li usavano per metterli come zeppe sotto una gamba del tavolino che non spianava, per non parlare di quelli che non avevano intenzione di acquistare carta igenica e per l’uso adoperavano Sprint……..

  • 23. Gaspa (2 novembre 2008, 2:31 pm) :

    Beh Quilly, i giornali cartacei avevano almeno qualche utilità, mentre quelli on-line non puoi usarli neanche per i suddetti scopi!!!

  • 24. Marco Scaloni (2 novembre 2008, 3:48 pm) :

    Raga, a Cavallari non so volergli male, anzi potrei dire che gli voglio persino bene, e penso sia a suo modo mitico, una persona divenuta personaggio, uno fatto con uno stampo strano, trovato chissà dove, ma uno stampo che, se non ci fosse stato, ci mancherebbe. Il suo Sprint cartaceo è una di queste cose, a me manca. Quello online lo leggo poco (Cavallari mi odierà), ma quello su carta era imperdibile, c’era scritto tutto quello che non scriveva il Corriere Adriatico, quindi cose vere e inconfessabili, scoop e stronzate. Dici niente?

  • 25. Gaspa (3 novembre 2008, 9:14 pm) :

    Si riferiva anche a te quando diceva:
    Parli e scrivi come se appartenessi ad un movimento di galantuomini e benpensanti, invece siete schiavetti compiacenti del regime esistente a Senigallia tutto basato sulla speculazione e sulla “informazione di riferimento”, di cui tu e tuo fratello siete uno splendido esempio. Pecunia non olet!

    Se ti sta bene essere definito schiavo della Luana ed addirittura sul suo libro paga (pecunia non olet)…
    Non c’è che dire, veramente amichevole!!!

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>