Stavolta ho sbagliato. Chiedo scusa a Roberto Paradisi e Fabrizio Marcantoni.
Sul traliccio delle Saline avevo provato a stemperare gli allarmismi. Avevo creduto, ingenuo, di poter mettere in discussione i preconcetti sull’inquinamento elettromagnetico.
Mi devo arrendere e vi confesso che adesso ho paura anch’io. Sì, paura, perché contro un pericolo simile possiamo far poco. Non è in gioco solo la nostra salute, ma la stessa sopravvivenza.
Abitassi alle Saline, venderei subito casa.
Noi della redazione di Popinga abbiamo scovato il progetto del nuovo traliccio alle Saline. Ve lo mostriamo in anteprima.

7 Commenti

  • 1. Andrea Scaloni (9 ottobre 2008, 5:10 pm) :

    Grazie a Ilaria di 60019.it per averci passato sottobanco il progetto…

  • 2. Pacchy (9 ottobre 2008, 5:24 pm) :

    Messo così fa proprio pauraaaaaaaaaa!
    Ieri ho avuto un interessantissimo colloquio con un collega, ingegnere anche lui, mi ha raccontato un sacco di cose su questo argomento.
    Dopo aver capito cos’è il SAR, ho deciso che mi metterò a dieta!
    Male non mi farà… Auuuuuuuuuuuuuuuuu

    Pacchy

  • 3. Valeria (9 ottobre 2008, 10:15 pm) :

    ah ah ah ah ah….

    Quando udrai un fragor a mille decibel
    su dal ciel pioverà mazin-ger
    veloce distruttore come un lampo
    non dà scampo-oo…!

    http://it.youtube.com/watch?v=NOKVpsbxqAk

  • 4. serena (9 ottobre 2008, 11:05 pm) :

    uhsssignur…

  • 5. Gaspa (10 ottobre 2008, 11:54 am) :

    Inoltre il “traliccio di devastante potenza” è nulla se confrontato alla pericolosità dell'”alabarda spaziale”, dei “pugni perforanti” e del “raggio solare”!

  • 6. Daniele (10 ottobre 2008, 2:56 pm) :

    …siii? Qualcuno mi ha chiamato?

  • 7. Popinga&hellip (16 dicembre 2008, 6:58 am) :

    […] come chiesto dai bagnini qualche mese fa? È possibile che i vandali si siano serviti dei tralicci di devastante potenza per compiere l’inaudito misfatto. Qualche albergo ha delle antenne sul tetto: qualcuno ha […]

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>