E’ un nuovo progetto di “tribuna politica” quello che un gruppo di blogger e cittadini politicamente indipendenti stanno organizzando con tutti i 5 candidati a sindaco.
La formula scelta è quella di un dialogo, una libera chiacchierata, senza domande pre-impostate, con il candidato da una parte e un piccolo gruppo di intervistatori (5 o 6 persone) dall’altra.
Le parole saranno registrate allo scopo di rendere poi pubblico, sul web, il contenuto del confronto.

Non si vuole riproporre formule già programmate da altri (per esempio il confronto diretto tra candidati), ma c’è la voglia di fare una cosa diversa, che enfatizzi l’approfondimento e l’analisi, eviti la polemica politica, ed incoraggi l’intervento del pubblico, sebbene mediato dagli intervistatori. Insomma, non si cerca il comizio bensì un approfondimento serio sul programma e sull’esperienza dei candidati, trattando argomenti concreti, di ordinaria quotidianità, laddove gli impegni possono essere assunti e verificabili. E’ un servizio per i cittadini che dovranno votare chi avrà la responsabilità di governare questa città nei prossimi 5 anni; non è cosa da poco.

Le domande riguarderanno il programma del candidato, ma non solo; l’impegno degli intervistatori sarà quello di toccare tutti i macro-argomenti principali della campagna elettorale, dall’urbanistica alla mobilità, dall’economia all’innovazione tecnologica, dalla scuola alla sicurezza. Ciò detto, non si garantisce che a tutti i candidati saranno rivolte le stesse domande, visto che i programmi, le esperienze e le caratteristiche di un candidato sono diverse da quelle degli altri, e visto che le domande potranno dipendere anche dalle risposte che il candidato darà alle domande precedenti.

Le domande non saranno rese pubbliche, anche se auspichiamo che dal pubblico (articoli sulla stampa, commenti nei forum, amici e conoscenti ecc.), così come dagli stessi candidati e dagli attivisti politici, arrivino molti spunti che poi gli intervistatori saranno liberi di raccogliere e integrare nelle loro domande.
Il prodotto finale di queste “tribune” saranno 5 registrazioni audio e audio-video (una per ogni candidato) che saranno pubblicate contemporaneamente sul web a metà marzo.

All’iniziativa è dedicata un’apposita pagina su Facebook (chiamata “Tribuna elettorale senigalliese“) dove invitiamo tutti a rilasciare commenti, e soprattutto temi e domande da sottoporre ai candidati a Sindaco.

2 Commenti

  • 1. luciano mancinelli (25 febbraio 2010, 9:31 pm) :

    Dato che non voglio avere nulla a che fare con facebook, non potrò fare domande elettorali e seguire il dibattito?
    Comunque viste le difficoltà della differenziata a senigallia e nelle marche (pesaro non la farà), come intendono gestirla nel prossimo quinquennio i candidi sindaci? suddito tuttacanna

  • 2. Marco Scaloni (25 febbraio 2010, 9:57 pm) :

    Fai pure le tue domande qui su Popinga; da qualsiasi parte vengano, saranno prese in considerazione. Grazie.

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>