La prof.ssa Fraboni - i suoi allievi - Trevor Pinnock e il suo clavicembalo

Venerdì 4 aprile 2008, alla Rotonda a Mare di Senigallia, il Maestro Trevor Pinnock, pioniere della musica barocca eseguita su strumenti d’epoca e fondatore del famoso English Concert, è stato ospite della Stagione unica di prosa, danza e musica 2007-08 di Senigallia.

Ha eseguito musiche di Bach, Vivaldi, Scarlatti, Purcell, Blow, Froberger, un concerto per solo clavicembalo tra le trasparenze marine della Rotonda a Mare. Per la suggestiva scenografia e l’emozionante contesto, il concerto del virtuoso Trevor Pinnock era da considerarsi appuntamento imperdibile per appassionati, docenti e allievi.

Il virtuoso, prima del concerto, ha anche concesso un incontro con gli allievi della classe di Clavicembalo della Prof.ssa Maria Luisa Baldassari del Conservatorio di Pesaro e la classe di Organo della Prof.ssa Simonetta Fraboni del Conservatorio di Fermo; la Prof.ssa Fraboni, ha gentilmente tradotto in italiano per gli intervenuti la conversazione del maestro il quale non parla la nostra lingua ma ha intrattenuto con grande disponibilità gli allievi con saggi della sua perizia tecnica e interpretativa, rispondendo, tramite la competenza dell’interprete, a tutti i loro quesiti che riguardavano ad es. il tipo di temperamento usato (Vallotti), la scelta degli abbellimenti, ecc. Una serata di musica ad altissimo livello.

L’appuntamento con questo pioniere della musica barocca, esploratore instancabile di repertorio antico in primis bachiano, rientra nel cartellone concertistico della Stagione di prosa, danza e musica 2007-08 di Senigallia, con la direzione artistica del M°. Federico Mondelci.

Il lavoro di Pinnock in questo ambito è entusiasmante. Le sue interpretazioni di Bach e Handel mi fanno saltare sulla sedia!

esclamò Leonard Bernstein ascoltando le esecuzioni di Trevor Pinnock, direttore e clavicembalista londinese di riferimento imprescindibile nella musica barocca e classica da oltre 30 anni.

Il programma proposto a Senigallia era costituito da alcune pagine di magnifico ascolto: “Mortlack’s Ground” di Blow, la Suite in sol minore di Purcell e la Partita n. 2 in Do minore BWV 826 di Bach hanno incantato il pubblico nella prima parte. Il magistrale uso dei registri su un magnifico clavicembalo francese a due manuali (vedi foto) e la perfezione tecnica usata dal Maestro Pinnock ha riempito la sontuosa sala della Rotonda a Mare di stupore e ammirazione tra il nutrito pubblico intervenuto. Qualcosa di veramente nuovo, quanto alle sonorità e al gesto musicale di Pinnock, si è udito e visto nella seconda parte del programma in cui sono risuonati il Concerto in Re maggiore BWV 972 di Bach (da Vivaldi), il Ricercare di Froberger e infine tre virtuosistiche Sonate di Domenico Scarlatti: le K. 490, 491 e 492; la profondità degli affondi nella zona grave dello strumento e la notevole velocità dei tempi staccati dal Maestro ha reso insolito l’ascolto del Concerto di Bach-Vivaldi, mentre per Scarlatti egli ha dato un saggio interpretativo di grande suggestione usando gesti veramente teatrali per rendere appieno la valenza scenica e retorica dello stile scarlattiano di cui Pinnock è tra i più originali esecutori.

Il concerto ha avuto ampi consensi e nella sua importanza (direi unicità) per la zona, ha indicato la strada per un utilizzo più frequente degli spazi per la musica colta a Senigallia: l’equazione: grande nome – pubblico numeroso, non fallisce mai soprattutto quando una direzione artistica lungimirante rende facilmente accessibile al pubblico di provincia la fruizione dell’arte di un grande percepita come una curiosità e un evento imperdibili.

Fondatore del famoso English Concert nel 1972, che ha diretto fino al 2003 rinnovando le esecuzioni su strumenti d’epoca, fondatore nel 2006 dello European Brandenburg Ensemble che ha girato il mondo eseguendo i Concerti di Brandeburgo di Bach, fu proprio Trevor Pinnock a suonare il clavicembalo alla prima assoluta di Les Boréades, ultima opera di Rameau, sotto la direzione di Gardiner. Ha iniziato gli studi musicali nel coro della Cattedrale di Canterbury proseguendoli al Royal College of Music di Londra. Ospite nelle più prestigiose e accreditate istituzioni musicali internazionali, Pinnock ha un curriculum denso di incisioni tra le quali le Sonate di Scarlatti, le Suites di Haendel, le Partite e le Variazioni Goldberg di Bach e premi (Grand Prix du Disque, Gramophone Award, BRIT Award). Nel 1992 è stato nominato “Commander of the British Empire“. In qualità di direttore, ha lavorato con la St. Paul Chamber Orchestra, Boston, San Francisco, Detroit e Los Angeles Symphony, Wiener Philharmoniker, Camerata Academica Salzburg, Deutsche Kammerphilharmonie. Tra le collaborazioni più recenti ci sono quelli con il Gewandhaus di Lipsia, con la Deutsche Kammerphilharmonie di Brema e con l’Orchestra Mozart di Claudio Abbado. Tiene masterclass alla Royal Academy of Music di Londra e alla Hong Kong Academy for Performing Arts. La stagione di prosa, danza e musica 2007-2008 di Senigallia è realizzata dal Comune di Senigallia (Assessorato alla Cultura), in collaborazione con Amat, Ente Concerti di Pesaro (cartellone musicale a cura del Maestro Federico Mondelci) e For.Ma (servizi).

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>