La parola di oggi è cronoprogramma. Non passa giorno che il nostro Sindaco non si compiaccia del “cronoprogramma” di Società Autostrade: casello aperto a Pasqua, terza corsia disponibile addirittura per l’esodo estivo, la complanare promessa entro la Pasqua successiva. Insomma un trionfo biblico.

Eppure troviamo che qualcosa manchi in questo bollettino incalzante di opere pubbliche: la sicurezza di ciclisti e pedoni. Quella non sembra rientrare nel cronoprogramma, anzi appare l’ultima cosa a cui si pensa, sempre che qualcuno ci pensi realmente. Noi lo facciamo ogni qual volta ci troviamo a transitare sulla strada provinciale Arceviese accanto al nuovo casello autostradale. Continua a leggere…

Uno scandalo. Una vergogna! Nei fatti un vero attentato alla sicurezza degli automobilisti. Noi tutti, ogni volta che varchiamo la sbarra del casello, diveniamo utenti della Società Autostrade S.p.A.. Pagando un profumato pedaggio dovremmo poter percorrere, in condizioni di assoluta sicurezza, l’intera rete autostradale. Però poche volte è così.

Per eventi che sarebbe forse troppo lungo e noioso spiegare una persona a me vicina si è trovata nelle condizioni di patire un incidente, un incidente molto strano. La conseguenza immediata, evitati per fortuna danni ben più gravi, è stata la perdita della targa anteriore dell’auto. La targa non più stata ritrovata malgrado inutili richieste ai vari livelli della gestione autostradale e tutte le denunce e le segnalazioni del caso fatte alla Polizia Stradale. Continua a leggere…