Lions Club e Mezza Canaja (foto da VivereSenigallia.it)

A fine settembre il Lions Club di Senigallia ha ospitato alcuni ragazzi del Centro Sociale “Mezza Canaja”. Sono piovute critiche e sorrisi ironici da più parti.
Qualcuno ha definito il Lions Club un’accolita di borghesi pavidi ed inconcludenti, che ha voluto cavalcare i ragazzi del Centro Sociale.
Alle critiche abbiamo deciso di non rispondere, rimettendoci ai fatti.

Quella sera un gruppo di borghesi pavidi ed inconcludenti (il Lions appunto) ha incontrato dei ragazzi, che sicuramente non rappresentano l’intero mondo giovanile senigalliese, che sicuramente crea problemi nelle loro forme di manifestazione non sempre condivisibili.

Tuttavia quella sera i terribili ragazzi del Mezza Canaja hanno colloquiato tranquillamente per oltre tre ore e mezza con persone lontane da loro sotto tanti aspetti.
La cosa più divertente è stato sentire un vecchio socio Lions affermare stupito “oh, ma siamo d’accordo su quasi tutto!

Ma la cosa più strana è quella di incontrarsi nei giorni successivi per strada, fermarsi a parlare e scherzare, pur restando ognuno della propria idea su molti aspetti.

Ritengo questa una piccola vittoria: laddove c’è il dialogo, il rispetto reciproco, l’accettazione dell’altro, lì si discute, anche animatamente, ma si discute ed alla fine magari si può trovare una soluzione.

Se qualche sera dopo in Piazza del Duca i ragazzi del Mezza Canaja e quelli di estrema destra (sempre che quest’ultimi lo fossero) avessero parlato, magari animatamente, di certo non ci sarebbero stati episodi di violenza, con certe ripercussioni giudiziarie e possibili momenti di tensione quando questi due gruppi si incontreranno casualmente la prossima volta nella nostra piccola Città.

L’iniziativa del Lions è stata inspirata dal semplicissimo intento di conoscere cosa i ragazzi del Mezza Canaja avessero da dire, cosa pensassero e magari tentare di far capire loro che non occorre attirare l’attenzione dei mass media con comportamenti non condivisibili per far passare un loro messaggio.
Tale atteggiamento li mette fuori gioco, in un ghetto e laddove ci sono i ghetti lì si annidano i problemi.

Non abbiamo la presunzione di avere risolto i problemi dei ragazzi del Mezza Canaja, ci accontentiamo di considerare quell’incontro un piccolo passo, che di certo male non ha fatto, sia a noi pavidi Lions, sia a loro irrequieti e problematici ragazzi.

Forse il fastidio è da registrare in quei nostri concittadini che passano il loro tempo a criticare qualsiasi cosa gli altri facciano, ma questo è un’altra storia.

Corrado Canafoglia
Presidente Lions

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>