Era una giornata iniziata bene, quella di giovedì 11 Dicembre.
In una stagione turistica ancora nel vivo, malgrado le piogge e l’aria un po’ fresca delle ultime settimane, la Spiaggia di Velluto offriva ancora il meglio di sé: attrezzature balneari in piedi (come testimoniano le foto), campi da beach volley, sdraio, sedie, piante e giochi per bambini.

Continua a leggere…

Ci sono almeno due buoni motivi per non parlare più delle “ronde civiche” in spiaggia.
Il primo è che questo polverone, l’ennesimo polverone di una lunga serie, ha i giorni contati: fra un mese la spiaggia si svuoterà, i vandali scompariranno per mancanza di materia prima e a far bella mostra di sé rimarranno i giochi per bambini, le reti da beach volley mezze storte e qualche telone strapazzato. Il tutto lasciato lì a marcire dagli stessi che ora denunciano il degrado della spiaggia.
E poi, noi idioti delle “ronde anomale”, proprio in quanto idioti, non abbiamo gran titolo a parlare di sicurezza in spiaggia, delle ronde quelle serie. Che ne sappiamo noi, romanticoni del bagnasciuga, fancazzisti al chiaro di luna, di lettini sfondati e mucchietti di vomito da raccogliere alle sei di mattina? Continua a leggere…