Hai presente l’articolo di Gianluigi sulle presunte “azioni illegali e anche criminali” del Gruppo Cremonini, accuse respinte in sede giudiziaria?

Ebbene, oggi mi  arriva una lapidaria e-mail dalla Inalca, azienda del Gruppo Cremonini, avente per oggetto: “in merito alle notizie diffamatorie da Voi trasmesse sul sito scaloni.it“. La e-mail ha come allegato una lettera dall’avv. Pietro Carotti (datata 29/01/2008) nella quale si annuncia una denuncia-querela contro chiunque (blog inclusi) partecipi “a quella che appare come un’operazione di linciaggio mediatico“. Continua a leggere…

Al peggio non c’è limite. Come i clown che si schiaffeggiano da soli, Melgaco ormai fa solo ridere. Un riso appena mitigato dal rispetto che si deve sempre alle miserie umane.

È almeno un paio d’anni che Melgaco imperversa su Vivere Senigallia, ovviamente in maniera anonima. Deve aver scambiato VS per la tazza del cesso. Inonda il web di guano a tutte le ore del giorno e della notte. Ce l’ha con tutti, non si fa mancare niente.
Non c’è campo dello scibile umano in cui questo avanguardista dello scazzo, questo maître à penser del nichilismo in brodetto non lasci i suoi escrementi: attacchi vergognosi contro immigrati e islamici, razzismo, intolleranza e provincialismo della peggior specie, luoghi comuni da osteria, penosi repertori di battutacce, cinismo da voltastomaco, paraculismo chiagn’ e futt’, fascismo da suburra.
La feccia che risale il pozzo. Al confronto, le sparate di Borghezio sono lezioni di filosofia. Continua a leggere…