Il logo de “Gli Adriatici”(segue…) Siamo diretti in Galizia; da qui seguiremo la costa fino l’estremo occidente. Decidiamo per un pernottamento in tenda, in un aviosuperficie sulla costa. Scopriamo con piacere che l’unica via di rullaggio si allontana dalla pista insinuandosi dietro una collinetta, un ottimo riparo dal vento (che soffia ad oltre 30kts). Sarà qui che assicureremo il SD con delle cime al suolo e nel pomeriggio apriremo tre tende tra l’auto e il SD.Villaframil, ribadeo le truppe di terra e d’aria si accampano

Nell’hangar più vicino scopro diversi aeroplani in costruzione. E’ il “TOXO” un moderno ULM in compositi che viene assemblato proprio qui.
Un signore francese si fa vivo di tanto in tanto. Non è solo un curioso, scopriamo che è un pilota ULM atterrato durante un raid in solitario. Tiene il suo “Rans”, tubi e tela, riparato in un hangar li vicino. E’ bloccato qui da ben due settimane; con calma dice che non se ne andrà fino a che il vento non smetterà di essere così violento. Continua a leggere…