Andrea Zepponi in concerto

Coniugare contingenza ed eternità è impresa titanica, ma quando, tra le cose umane, per contingenza si intende il distacco inevitabile da ciò che si ama e per eternità il desiderio costante di perpetuarne la memoria, ecco che la scomparsa di una persona amata ne consegna l’essenza all’eternità ove il ricordo ricorrente ha fissato e interiorizzato la sua immagine imperiture. Allora la contingenza trova il suo punto di contatto con l’eterno quando il ricordo irrinunciabile si sposa a un’occasione degna anch’essa di essere ricordata perchè congiunta a un momento di incontro spirituale e celebrativo.

L’incontro tenuto in casa Cavatorta venerdì 11 agosto 2006 a Senigallia ha avuto come principale intento la commemorazione della scomparsa di Ida Candusso in un momento conviviale e di ritrovo fra coloro che l’hanno conosciuta ed amata. Nell’ambito di questa iniziativa privata si è quindi tenuto un concerto che ha visto impegnato Andrea Zepponi (già diplomato in Canto al Conservatorio di Pesaro dove attualmente studia Clavicembalo) nella veste di clavicembalista e di cantante. Continua a leggere…