Quanto scritto il 29 settembre scorso sembra che abbia suscitato qualche interesse tra chi frequenta il nostro sito web, ma anche nel “palazzo”.

In questo nuovo post è il caso di raccontare che tre giorni prima di pubblicare il pezzo sul blog avevo scritto al Sindaco. Anzi avevo creduto di scrivere al Sindaco imbucando una mail nella apposita casella del sito web del Comune di Senigallia. Purtroppo solo molti giorni dopo, a seguito di una telefonata del Dr. Eros Gregorini, ho appreso che anche quel contatto aveva avuto delle difficoltà. Anzi la lettera non l’aveva mia ricevuta!

Pertanto il 3 ottobre ho provveduto ad nuovo invio, stavolta inoltrando la mail al collaboratore del primo cittadino. Ne riporto il testo qui.

Signor Sindaco,

in questo ultimo anno ho avuto la necessità di rivolgermi alcune volte al Difensore Civico. Nei fatti ho constatato che questo Ufficio non è, purtroppo, nella condizione di poter usufruire dell’ausilio della posta elettronica, come invece stiamo facendo noi in questo preciso momento.

Lei ben sa che oltre il 60% delle famiglie, anche nella nostra città, ha in casa un computer e che questa tecnologia ci permette di comunicare e di lavorare in modo molto più efficiente anche nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

L’ultimo giorno dello scorso agosto ho avuto dal Comune di Senigallia un preciso riscontro a diverse e-mail inviate nei mesi di aprile, maggio, giugno e agosto all’Ufficio del Difensore Civico. Questo  confermava testualmente che i messaggi inviati erano stati cancellati, in quanto mai letti!

Ovviamente ho rimediato consegnando gli scritti, sempre in copia cartacea, al protocollo del Comune. Credo però che Lei concorderà con l’opinione corrente che la cosiddetta “riforma digitale”, almeno a questi livelli basilari, è una conquista a cui nessuno può rinunciare se vuole restare al passo con i tempi.

Tanto Le dovevo nella viva speranza che la segnalazione sia utile a risolvere le difficoltà così constatate.

Con i migliori saluti

Senigallia, 26/09/2006

Gianluigi Mazzufferi

Dopo poco, per l’esattezza il 12 ottobre, mi è giunta la risposta. Ovviamente è il caso darne conto poiché non mi sembra che, per quanto formale e cortese, dia molto spazio al vero problema. Infatti quello che avevo segnalato era un certo malfunzionamento del sistema di posta elettronica. Ora ne abbiamo avuto la prova non solo per quanto attiene il Difensore Civico, ma anche per la stessa casella alla quale i cittadini inviano i loro messaggi.

Per di più ieri ho avuto, sull’argomento, una lettera – rigorosamente su supporto cartaceo! – dal Difensore Civico, Sabina Sartini. Ora non posso farla troppo lunga; però non escludo che possa essere oggetto di un successivo intervento, di un altro post. Magari per continuare questo filone della “innovazione digitale al servizio del cittadino” che mi pare si proponesse di “rinnovare e rendere più efficiente la Pubblica Amministrazione rendendo accessibili i servizi in rete”.

—–Messaggio originale—–
Da: segr20 (Ascani R.) [mailto:segr20@comune.senigallia.an.it]
Inviato: giovedì 12 ottobre 2006 12.45
A: gianluigi.mazzufferi@tin.it
Oggetto: corrispondenza con il difensore civico

Gentile Signor Mazzufferi,

tramite Eros Gregorini, responsabile della mia segreteria, ho preso visione della Sua segnalazione circa i problemi riscontrati nella corrispondenza elettronica intercorsa con l’ufficio del Difensore Civico.

Non sono nelle condizioni di entrare nel merito di quanto avvenuto, né di accertare con la dovuta sicurezza l’accadimento dei fatti da Lei narrati, necessaria per poter esprimere un giudizio.

Vorrei però assicurarLe due cose. La prima è che questa Amministrazione crede e sostiene concretamente questi nuovi strumenti di comunicazione. Il sito del Comune ha una rubrica “Scrivi al Sindaco” molto utilizzata e che permette un dialogo diretto, veloce e immediato tra la scrivente e qualsiasi utente sia esso senigalliese o non. Oltretutto quando ci sono state segnalate le difficoltà riscontrate nell’utilizzo del sistema, abbiamo immediatamente provveduto ad apportare quelle modifiche che lo rendessero di facile e immediata accessibilità ed uso.

La seconda è che d’intesa con il Difensore Civico, valuteremo le eventuali iniziative da intraprendere una volta constatata la presenza di eventuali e possibili problemi segnalati.

In conclusione Le voglio dire che ritengo questo Comune tra i più attenti e sensibili nel rapporto con i cittadini e nell’utilizzo di mezzi e opportunità sino a qualche tempo fa inimmaginabili.

Cordialmente.

Luana Angeloni
Sindaco

2 Commenti

  • 1. Anonimo (15 ottobre 2006, 9:14 pm) :

    un grosso limite

    purtroppo ci vuole mezzo secondo per cancellare una mail e convincersi che c’è stato un problema tecnico, arrivando persino al crash totale di sistema, se occorre

    e questo è un grosso limite alla comunicazione digitale….

    saluti

  • 2. Gianluigi (15 ottobre 2006, 11:42 pm) :

    limiti alla comunicazione o solo limiti, e basta!

    Verissimo quanto scrivi.  Però una volta raggiunto l’obiettivo quel che conta sono i contenuti. Ci terrei che approfondissi questo aspetto, altrimenti si discute solo di informatica.

    Al comtempo mi domando come mai certi problemi non sussistano nel privato. Ad esempio, ti dico che mio figlio ha firmato, la scorsa settimana, un nuovo contratto di lavoro. Una clausola specifica e molto precisa gli impone di avere un proprio PC ed un collegamento Internet con cui essere sempre in contatto con la compagnia.

    Sono questi fuori del mondo, oppure gli altri con cui abbiamo a che fare tutti i giorni?

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>