Tullio Avoledo - L'elenco telefonico di Atlantide (copertina)

Tullio Avoledo esordisce la sua carriera di scrittore con il romanzo in questione; è la storia di un impiegato dell’ufficio legale di una piccola banca, che si trova invischiato in un intreccio a dir poco incredibile.

Nella trama infatti gioca un ruolo di primo piano la grande società finanziaria che acquisisce il piccolo istituto bancario per cui lavora il protagonista, Giulio Rovedo, il cui impiego è a rischio per l’imminente fusione e riorganizzazione. In realtà questo colosso internazionale, tentacolare nella sua organizzazione e misteriosa, è controllato da personaggi ambigui e che nascondono interessi per questioni ben al di là del loro lavoro; la stessa operazione di fusione si rivela in realtà una ricerca senza quartiere e senza esclusione di colpi.

Altri personaggi che incrociano la strada di Giulio non sono quello che sembrano, anzi appaiono mossi da ragioni che non tarderanno a svelarsi in opportuni momenti della trama, e tra questi ricordiamo il custode del condominio Nobile, il dottor Libonati, vecchio cacciatore di cimeli da mondi paralleli, un archeologo di chiara fama, un ex boy-scout, un’arrivista manager al femminile, un balordo alcolizzato e drogato che sembra essere immune alla morte nonostante la sua vita sregolata e al limite dell’umano e tanti altri.

In una escalation di eventi, che si sviluppano in un arco di tempo rapidissimo, i numerosi colpi di scena tengono desta l’attenzione del lettore in un mondo in cui si mescolano elementi umoristici, magici, mitologici, scientifici, fantastici e fantascientifici. Il turbine del racconto, acquistando velocità e ritmo col procedere della narrazione, si esaurisce in un altro livello di realtà, che di nuovo sposta il punto di fuga del romanzo, mutandone ulteriormente la prospettiva.

E’ consigliato per la lettura di questo libro un ripasso della mitologia egizia.

AUTORE: Tullio Avoledo
TITOLO: L’elenco telefonico di Atlantide
EDIZIONI: Einaudi Tascabili – Letteratura
N. DI SERIE NELLA COLLANA: 1172
ISBN: 88-06-16689-1
DATA DI PUBBLICAZIONE: 2003
(C) Giulio Einaudi Editore s.p.a., Torino
su licenza di Sironi Editore Milano (C) 2003
N. PAGINE: 500
PREZZO: € 11,50 (prezzo del 2003)

1 Commento

  • 1. ellie (27 gennaio 2006, 9:02 am) :

    L’atlantide di Avoledo Lessi anch’io questo libro, apprezzandone il ritmo e l’intreccio. Non posso però nascondere che la fine e l’epilogo mi hanno lasciata un po’ perplessa. Se infatti la narrazione è verosimile, con una intrigante commistione di realtà e finzione, le ultime pagine scaraventano il lettore in una dimensione totalmente scollegata e, oserei dire, superflua. Sembra quasi che l’autore abbia voluto strafare, scadendo in uno sconnesso finale hollywoodiano. Nel complesso, però, è un libro piacevole.

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>