Tema:
Il candidato illustri una tecnica semplice ed efficace per coprire i muri della città di disegni artistici. È concesso l’uso della bomboletta spray, e bisogna fare in modo che:
– Nessuno s’incazzi più di tanto;
– Nessuno sollevi polveroni (tipo quello su Paradisi nel mirino delle Brigate Rosse);
– Nessuno spari titoli in prima pagina, al più un trafiletto in cronaca;
– Nessuno faccia appelli alle forze dell’ordine;
– Nessuno diffonda pubblici attestati di solidarietà;
– Nessuno abbia fretta di cancellare i disegni, nemmeno chi poi si riempie la bocca di belle parole nelle cerimonie ufficiali.

Svolgimento:

Scritta anti-israeliana a Senigallia, sottopasso di via Zanella (gennaio 2007)

Senigallia, sottopasso di via Zanella (gennaio 2007)

Scritta anti-israeliana a Senigallia, primo portico a sx di Corso II Giugno (gennaio 2007)

Senigallia, primo portico a sx di Corso II Giugno (gennaio 2007)

Scritta anti-israeliana a Senigallia, via Abbagnano (gennaio 2007)

Senigallia, via Abbagnano (gennaio 2007)

Scritta anti-israeliana a Senigallia, Lungomare Mameli (gennaio 2007)

Senigallia, Lungomare Mameli (gennaio 2007)

Scritta anti-israeliana a Senigallia, muro della palestra del nuovo Liceo Classico (gennaio 2007)

Senigallia, muro della palestra del nuovo Liceo Classico (gennaio 2007)

2 Commenti

  • 1. Francesco Gasparetti (22 febbraio 2007, 8:49 am) :

    Mah, guardandole bene l’unica veramente antisemita è l’ultima…
    La prima dice che Israele dominerà il mondo, il che potrebbe essere un messaggio beneaugurante per gli israeliani.
    La seconda è sbagliata perchè dovrebbe essere Osama Bin CIA, visto che il nemico pubblico numero uno degli USA è stato foraggiato per lunghi anni proprio dall’amministrazione Reagan ai tempi della guerra contro i sovietici.
    La terza è una disequazione in cui si teorizza che la stella di Davide valga più di un ipotetico Z (dal disegno sembra proprio una zeta).
    Nella quarta si afferma che Israele regna, ma bisognerebbe specificare su cosa per essere un pò più antisemiti.
    Nella quinta si afferma che USA e Israele sono il IV Reich. In effetti è un pò di cattivo gusto visto cosa ha fatto il III Reich agli ebrei, ma se ci limitiamo al significato della parola reich, cioè impero, vediamo che sono diversi autori a pensare che quello americano sia una sorta di impero. Negri e Hardt hanno scritto pure un bel libro sul tema.

    Scherzi a parte, in Italia sia l’estrema destra sia l’estrema sinistra odiano gli ebrei e quindi Israele. E’ strano infatti che tu non abbia trovato delle scritte antisemite col pennarello nero.

  • 2. Ettore (22 febbraio 2007, 10:25 am) :

    Una precisazione a quanto postato da Franceso Gasparetti:
    il Maghendavid o Stella di Davide che compare nella prima fotografia è il simbolo dell’ebraismo quindi a ritenersi chiamati in causa sono gli ebrei e non lo stato di Israele verso il quale non appare alcun riferimento esplicito.
    E’ altresì chiaro che trattandosi della stessa mano ad aver fatto quei graffiti credo che l’autore volesse effettivamente riferirsi ad Israele ma credo anche che certe sottigliezze non siano percepibili dalla maggioranza delle persone. Ritengo inoltre che in tempi come questi non sia auspicabile fomentare certe forme di odio sopratutto nei confronti di chi ha già pagato un tributo elevatissimo per il solo fatto di “essere”.

Commenta l'articolo

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <blockquote cite=""> <code> <em> <strong>