La tartaruga marina più comune nel Mediterraneo è la Caretta caretta (Linnaeus, 1758). Le tartarughe marine sono rettili adattati alla vita acquatica, come è evidenziato dalla trasformazione degli arti in pinne che le rendono abili nuotatrici, dalla riduzione della lunghezza del collo e dalla conformazione compressa dorso-ventralmente che riduce l’attrito con l’acqua. Come tutti i rettili, sono animali a sangue freddo e perciò prediligono acque temperate. Sono dotate di polmoni e quindi respirano aria, ma sono in grado di mantenere apnee lunghissime. Trascorrono la maggior parte della loro vita in mare profondo, tornando in superficie per la respirazione.

Caretta caretta (www.euroturtle.org)

Continua a leggere…