Hai presente l’articolo di Gianluigi sulle presunte “azioni illegali e anche criminali” del Gruppo Cremonini, accuse respinte in sede giudiziaria?

Ebbene, oggi mi  arriva una lapidaria e-mail dalla Inalca, azienda del Gruppo Cremonini, avente per oggetto: “in merito alle notizie diffamatorie da Voi trasmesse sul sito scaloni.it“. La e-mail ha come allegato una lettera dall’avv. Pietro Carotti (datata 29/01/2008) nella quale si annuncia una denuncia-querela contro chiunque (blog inclusi) partecipi “a quella che appare come un’operazione di linciaggio mediatico“. Continua a leggere…

E’ merce di tutti i giorni che arriva nelle nostre caselle e-mail. Allarmi, scandali, scoperte e tante “bufale”. “Bufale” quando va bene, quando non si tratta di vera e propria diffamazione o di concorrenza sporca.
Talvolta, come anche in questo caso che esporremo fra poco, capita di trovarsi di fronte ad un esplicito invito a “boicottare”. Un invito legittimo se provato, motivato, documentato, altrimenti nient’altro di più che una di quelle penose uscite scandalistiche che rendono ancor più incerta e precaria la nostra già sommaria conoscenza di fatti, luoghi e persone.

Comincia così la nostra breve storia. Continua a leggere…